YmaxConsulting On-line Marketing low cost… se vuoi tutto al minor costo

Caratteristiche di una pubblicità di successo

Caratteristiche di una pubblicità di successo

Molte piccole imprese non ottengono il successo desiderato dalla pubblicità a causa della disponibilità di poche risorse, i risultati sono spesso nulli o al massimo molto esigui a causa della mancanza di buone idee.

Sia che gli annunci vengano inseriti in un giornale locale, in un famoso periodico o pubblicati su un sito Web, il denaro investito dovrebbe permettere di ottenere il risultato desiderato, ma ci sono alcuni errori molto comuni che le piccole imprese e i fornitori di servizi professionali commettono durante la progettazione e la pubblicazione dell’annuncio, questo è il vero motivo che porta al fallimento dell’annuncio.

Alcuni credono che “più grande è meglio è”, questo è esattamente ciò che pensano alcune piccole imprese quando vogliono pubblicizzare il loro prodotto.

Pensano in grande e scelgono un mezzo in cui devono investire molto denaro, ma non raggiungono il mercato di destinazione, ne influenzano quindi il loro target.

Ad esempio se un’azienda specializzata nella progettazione di piani dietetici volesse aiutare le persone che hanno ottenuto risultati deludenti ed essa scelga di pubblicizzare una intera pagina di giornale locale invece di pubblicare il messaggio o l’annuncio su una rivista sanitaria, ovviamente poche delle persone a dieta noteranno l’annuncio che non otterrà l’attenzione desiderata.

Quindi il punto è trovare la migliore campagna che aumenterà le probabilità di visualizzazione dell’annuncio e i clienti giusti che cercheranno di acquistare il prodotto o di iscriversi al servizio.

Questo può essere un esempio di azienda verso cui orientarsi: Amazon.

Studi e ricerche possono essere effettuati sul mercato e il pubblico mirato può essere ristretto, una volta ottenuto l’elenco dei giornali, delle riviste e delle riviste destinate ai clienti, scopriamo quanti lettori hanno e il costo che chiedono per pubblicare l’annuncio andando a cercare occasioni speciali che vengono da loro offerte di volta in volta e possono essere trovate solo da un occhio attento.

Si stima che le persone comuni siano sottoposte a circa tremila e più spot pubblicitari al giorno, questo è un numero enorme e se qualcuno desidera essere notato, dovrebbe certamente fare qualcosa di diverso, non solo i servizi e i prodotti venduti dovrebbero essere unici sul mercato, talmente unici da essere notati e spiccare sulla media degli altri: così dovrebbe essere la pubblicità.

Ad esempio, se un’azienda che vende materassi dicesse o scrivesse nel suo annuncio : “Vendiamo materassi”, non farà una dichiarazione che risalta e resta in mente o in evidenza e verrà spacciata per qualsiasi altra pubblicità di materassi.

Ma se dicessero o scrivessero: “I nostri materassi sono di una migliore qualità molto sopra la media….”, questo farà risaltare la pubblicità tra le altre che si limitano a frasi spot molto brevi ed insignificanti.

Altri messaggi possono essere questi. “Soffri di mal di schiena? Probabilmente devi provare i nostri materassi “, sono input più specifici e cattureranno la fantasia di chi soffre da tempo di mal di schiena.

La pubblicità dovrebbe anche concentrarsi sull’unicità del prodotto e su come è migliore rispetto al prodotto della concorrenza.

Concentrarsi sui problemi dei clienti e dare loro una soluzione, è ciò che un cliente chiede infatti il cliente non acquista un prodotto ma acquista vantaggi sotto forma di prodotto.

Il valore reale del prodotto realizzato e una chiara immagine di esso deve essere presentata al cliente in modo che possano relazionarsi tra loro, se l’annuncio non specifica la soluzione che può fornire, i clienti non lo sapranno mai e quindi concentrarsi sul problema dei clienti è ciò che manca ad alcuni annunci.

L’ultima cosa che manca spesso nella maggior parte delle pubblicità è la motivazione che spinga i clienti all’acquisto, una volta che l’inserzionista ha progettato l’annuncio e il cliente lo ha letto, tutti gli sforzi e il denaro investito andranno sprecati se l’asticella non si alza e non viene fatto qualcosa al riguardo, dobbiamo presumere che il cliente voglia sapere cosa fare.

Invece la pubblicità dovrebbe influenzare la mente del cliente dicendogli cosa fare e risolvendogli il problema: la Call of action (invito all’azione) è il lavoro finale della pubblicità.

La Pubblicità in fondo consiste nel richiedere informazioni o far visitare il negozio sia fisico che online con un messaggio che deve suonare chiaro e sicuro.

Ci vediamo nel prossimo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *